Fenomenologia della balbuzie

Fenomenologia della balbuzie


La Balbuzie si manifesta in modo discontinuo. E tale discontinuità rivela che questo disturbo del linguaggio, chiamato “Balbuzie”, non ha alcun rapporto con alterazioni dell’apparato fonico-respiratorio, né con deficit neurologici. La discontinuità è la caratteristica principale della Balbuzie, e ne detta le “Linee Guida”: per la sua comprensione e per la sua terapia.

Sottolineata la discontinuità della balbuzie, ne delineiamo, ora, le caratteristiche “tecniche”:
  1. Velocità d’eloquio.
  2. Pause fonico-inspiratorie veloci.
  3. Pronuncia, dei suoni linguistici, dura.
  4. Il rapporto fonazione/respirazione non si coordina.
  5. Il linguaggio parlato non riesce a imporre la propria tempistica al flusso del pensiero, che, ovviamente, e di norma, è sempre più veloce.
  6. Il parlante non domina il proprio linguaggio, ma se ne sente dominato.


Discontinuità e Disfluenza ‣

 
 

Vuoi ricevere la nostra Newsletter?