Lettera di Maria Lisa Lamanuzzi

Caro Dott. De Pas,

a scriverle è la mamma di Gilda Antonino, una bimba di sette anni che ha conosciuto a giugno in una full immersion di 5 gg per risolvere la sua balbuzie. Risultato: i suoi “consigli” e i suoi esercizi hanno risolto la situazione!! Gilda da cinque mesi non balbetta più, è più forte e serena, non teme più di contraddire o deludere gli altri, e quando le capita di avere qualche piccolo problemino da sola inspira profondamente e parla speditamente.

Tra quattro mesi nascerà la sua sorellina e lei è felice, ma nello stesso tempo un po’ preoccupata perchè teme di perdere le nostre attenzioni. Noi la rassicuriamo e la coinvolgiamo nei preparativi senza parlare però troppo dell’argomento.

Le ho scritto questa mail innanzitutto per ringraziarla per quello che ha fatto per noi: ci ha cambiato la vita, grazie di cuore; e poi volevo chiederle  qualche consiglio sull’atteggiamento più opportuno da adottare con Gilda in vista del cambiamento che l’arrivo di una sorellina comporterà.

Ancora grazie.
Saluti.

Maria Lisa Lamanuzzi

RISPOSTA

La ringrazio molto, Signora Lamanuzzi, di questa Sua mail. E sono davvero contento di quanto mi scrive.

L’arrivo della sorellina va presentato a Gilda come un evento bellissimo e straordinario al momento della nascita, e, contemporaneamente, farle sentire la normalità, la quotidianità in cui l’evento medesimo deve essere portato, a partire proprio dal giorno dopo. E mostrarle che gli affetti non si dividono, ma si moltiplicano per un numero x, tendente all’infinito. Perché i genitori, e i fratelli posseggono interiormente una miniera infinita di affettività. Si tratta quindi di comunicare a Gilda questa visione delle cose, attraverso dialoghi continui e familiari.

Le chiedo, Signora, l’autorizzazione a inserire la Sua lettera nel mio sito, ovviamente anonima, se Lei lo desidera. Perché è bello che si sappia quel che Lei mi dice.

Un caro saluto a Gilda, e molti ossequi a Lei. Mi faccia sapere quando sarà nata la “nuova” bambina.

Roberto De Pas

Vuoi ricevere la nostra Newsletter?