Ho avuto il piacere di conoscere Roberto De Pas attraverso il suo sito dove mi aveva colpito non tanto le varie patologie in sé che cura, ma la profondità e la curiosità di capire il perché avvengono determinate situazioni come la balbuzie e il come venivano curate.

La motivazione è stato mio figlio che all’età di tre anni ha incominciato a bloccarsi un po’ sulle vocali ripetendo spesso la stessa parola, e mi ha portato una tristezza incredibile sentirlo così, perché poi i bimbi sono così puri e innocenti e non sapevo come risolvere la situazione. Premesso che già sapevo in parte di cosa si trattava perché io stessa ero stata presa della balbuzie dall’età di 7 anni, ma poi fortunatamente sono riuscita a gestirla cambiando molto spesso però quello che voglio dire.

Ho conosciuto Roberto e mi ha fatto un’ottima impressione, mi ha messo subito a mio agio e senza sentirmi giudicata mi sono subito lasciata andare, sentivo la sua voce come se fosse una musica che mi rilassava lentamente e da lì anche il mio respiro si faceva più lento.

Da lì poi è iniziato un percorso dove tramite alcuni esercizi riuscivo ad immaginare grandi cose che mi portavano fino in fondo nel profondo di me dove li stavo bene e sapevo che tutta la mia forza mi poteva portare ovunque. Quello che mi è piaciuto molto è stato il racconto di Roberto che con la sua grande esperienza mi ha fatto provare sensazioni di benessere. L’ansia era scomparsa e il mio viso era pieno di luce. Stavo bene!

Avevo come una tranquillità interiore che mi portavo dietro anche nei giorni a seguire.

Consiglio vivamente Roberto a chi avesse un disagio da risolvere perché non diventa uno studio medico qualunque ma un posto dove puoi davvero spogliarti delle tue paure, riconoscerle e sorriderle lasciandole andare. Poi ci vuole impegno come in tutte le cose ma se si hanno gli strumenti giusti si può davvero raggiungere un miglioramento di vita.

Roberto è stato anche molto disponibile telefonicamente dedicando molto il suo tempo. La cosa più bella è che non ci si sente giudicati ma compresi e capiti.

Grazie infinite.

Elisa.

Vuoi ricevere la nostra Newsletter?